Skip to Content

Ivana Saio

Docenti

Ivana Saio

Ivana Saio

Ha iniziato la sua formazione di ballerina di danza classica e moderna negli anni Settanta, dedicandosi in seguito alla danza contemporanea e al teatrodanza. A Parigi e in altre città francesi approfondisce varie tecniche teatrali e artistiche, quindi ritorna a Genova dove, attualmente, si dedica alla scrittura.
Fondatrice del Centro Danza Espressione di Genova, direttrice ed insegnante dal 1984 al 2000, ha introdotto nella sua scuola altre forme d'arte teatrale, quali la recitazione, il mimo e il movimento scenico. Nel Centro Danza Espressione si sono alternate importanti compagnie di danza e teatro per prove, lezioni, stage: la David Parsons Dance Company, Daniel Ezralow, la Compagnia di danza "Sosta Palmizi", il Teatro della Tosse, il Piccolo Teatro di Campopisano di Mimmo Chianese.
Ha ideato un metodo di lavoro sul corpo, indirizzato agli adulti, in cui confluiscono sia la danza classica sia la danza moderna, al fine di armonizzare mente e corpo.
La sua attività di coreografa e regista comprende spettacoli di teatro danza-espressione, in cui mimo, recitazione e danza danno origine all'espressione scenica della performance.
L'attività didattica comprende anche corsi di Arte Scenica presso alcune accademie di musica moderna, rivolti a cantanti e musicisti, al fine di consentir loro di esprimere al meglio sia l'aspetto interpretativo vocale sia quello gestuale. Tiene, inoltre, corsi e stage in varie parti d'Italia svolgendo anche consulenze di danza e movimento scenico per lavori teatrali.
Si dedica, inoltre, alla realizzazione di laboratori di teatro e danza nelle scuole di 1°e 2°grado indirizzati ai ragazzi, con adattamenti di alcune opere di autori quali Italo Calvino e Bertolt Brecht e di testi teatrali di cui è autrice, l'ultimo dei quali "Il Ramingo e la tempesta" (2014, Edicolors).
Si è dedicata inoltre a un percorso d'insegnamento per i bambini affetti da Sindrome di Down e per adolescenti con problemi relazionali. Ha tenuto alcune conferenze sulla danza e il ballo per i Rotary liguri e per la Biblioteca De Amicis al Porto Antico di Genova. Nel 2012 ha ricevuto dalla Fondazione Rotary International e dal Rotary Club Golfo di Genova l'onorificenza "Paul Harris Fellow" per meriti etici e artistici e per la regia e l'organizzazione dello spettacolo "La pioggia, il vento...e ritorna il sereno" con importanti artisti internazionali. L'intero ricavato dell'evento è stato devoluto per l'acquisto di un'automedica, dopo i danni subiti dalla Pubblica Assistenza di Molassana nell'alluvione del novembre 2011.
Tra gli spettacoli: la coreografia de "Il manoscritto dei nidi di rondine", lavoro teatrale vincitore del Festival francese "Theatra", svoltosi a Saint Louis in Alsazia Lorena; l'interpretazione e la coreografia dello spettacolo "La città sul mare" al Fringe Festival di Edimburgo; la sceneggiatura, la regia, la coreografia e l'interpretazione degli spettacoli di teatro danza con l'orchestra del Carlo Felice "Le Streghe" tratto del poemetto di Tullio D'Albisola e "Ondine" (premio Presidente Pertini) rappresentati sia al Priamar sia al Teatro Chiabrera di Savona. Nei primi anni 80' ha partecipato come ballerina e coreografa a una tournée teatrale con il percussionista Tullio De Piscopo.